Blog

pubblicato il

Luoghi Comuni e ANCI, presentazione dell’iniziativa ai Comuni pugliesi

Nella giornata di ieri la Regione Puglia, l’ARTI e L’ANCI hanno incontrato i Comuni pugliesi.
Alla conferenza sono intervenuti: Domenico Vitto – Presidente ANCI Puglia, Raffaele Piemontese – Assessore regionale alle Politiche Giovanili, Antonella Bisceglia – Dirigente Sezione Politiche Giovanili e Innovazione Sociale della Regione Puglia, Gianluca Vurchio – Coordinatore regionale ANCI Giovani Puglia, Vito Albino – Commissario straordinario ARTI.

“Vogliamo si scateni una competizione positiva tra Comuni e altri Enti pubblici” ha esordito l’Assessore Piemontese.

Un momento della presentazione

Partendo dall’ANCI, la casa dei Comuni pugliesi, la giornata di ieri è stata costruita per esortare gli Enti a mettere a disposizione delle energie e delle idee delle Organizzazioni giovanili gli spazi sottoutilizzati presenti sul territorio pugliese. L’obiettivo della presentazione è stato quello di approfondire la prima fase dell’iniziativa Luoghi Comuni e sciogliere i dubbi degli Amministratori interessati: cosa si intende per spazi sottoutilizzati, quali sono le tempistiche dell’Avviso, quali caratteristiche elencare di ciascuno spazio da candidare.

Particolare attenzione è stata data alla Co-progettazione, strumento di collaborazione che consente alle amministrazioni pubbliche di attivare partenariati con soggetti operanti nel Terzo Settore per la realizzazione di servizi di interesse pubblico, fondandosi sui principi di sussidiarietà, trasparenza, partecipazione e sostegno dell’impegno privato nella funzione sociale.

Gli interventi di Vitto e Vurchio hanno approfondito il ruolo importante di ANCI quale sostegno nelle procedure di candidatura degli spazi di proprietà comunale. Mentre il Professor Albino e la Dottoressa Bisceglia hanno raccontato il complesso processo di creazione dell’Iniziativa basata sul Nuovo Codice del Terzo Settore (Decreto Legislativo 3 luglio 2017, n. 117).

“C’è un nuovo destino da costruire e realizzare nei quartieri urbani, piccoli paesi, piazze, palestre, scuole, stazioni: ovunque si possa generare un effetto comunità – ha sottolineato Raffaele Piemontese – perché sappiamo che, quando investiamo sui giovani, i giovani moltiplicano gli effetti di quell’investimento per quattro-cinque volte”, ha concluso l’Assessore.

Scarica qui le slide di approfondimento usate per l’evento.