Blog

pubblicato il

Luoghi Comuni, ecco come funziona la nuova iniziativa della Regione Puglia e dell’ARTI!

“Luoghi Comuni – Diamo spazio ai giovani” prende il via!

Con Determina Dirigenziale numero 98 del 7 novembre 2018 è stato approvato l’“Avviso per manifestazione di interesse rivolto ad Enti pubblici per la rivitalizzazione tramite co-progettazione di spazi sottoutilizzati” con il quale si dà inizio alla prima fase dell’iniziativa.

Luoghi Comuni è suddivisa in 5 fasi che coinvolgono gli Enti, le Organizzazioni Giovanili e le comunità locali in progetti di innovazione sociale.

Fase 1 – Candidatura degli spazi

Nella prima fase, l’Avviso per gli Enti sarà utile a raccogliere le candidature degli spazi sottoutilizzati da poter utilizzare per progetti di innovazione sociale dedicati alle comunità locali. Tutti gli spazi considerati ammissibili, le loro caratteristiche e le loro vocazioni formeranno una vera e propria mappa che sarà visibile su questa piattaforma. La Regione Puglia riceverà candidature fino ad esaurimento delle risorse disponibili per la riattivazione degli spazi.

Questa fase servirà anche a raccogliere informazioni sugli spazi e sui fabbisogni delle diverse comunità: tutte informazioni importanti per costruire dei progetti di innovazione sociale realmente capaci di coinvolgere i cittadini.

Fase 2 – Candidatura dei progetti

La seconda fase vedrà come protagoniste le Organizzazioni giovanili del Terzo Settore che, rispondendo agli avvisi che l’ARTI pubblicherà per ciascuno spazio, candideranno progetti di innovazione sociale da realizzare all’interno dello spazio prescelto.
I soggetti costituiti e interessati a partecipare potranno compilare la candidatura tramite la procedura on line.

Fase 3 – Valutazione delle proposte

Nella fase successiva, tutte le proposte progettuali saranno valutate da una commissione esterna. Per ciascuno spazio, quella che raggiungerà il punteggio più alto sarà convocata a partecipare al tavolo di co-progettazione.

Fase 4 – Co-progettazione

Durante la fase di co-progettazione l’Organizzazione giovanile selezionata, l’ARTI, la Regione Puglia e l’Ente titolare dello spazio definiranno il progetto esecutivo di dettaglio. Questo strumento favorisce il dialogo tra istituzioni e organizzazioni ponendo al centro i bisogni del territorio e la valorizzazione degli spazi.

Fase 5 – Avvio delle attività

L’Accordo di collaborazione, firmato a seguito della co-progettazione, darà inizio alle attività che dovranno avere una durata pari a 24 mesi.

Vuoi saperne di più?

Obiettivi, destinatari, risorse ed altri dettagli sono ben descritti nella sezione L’iniziativa, dove è disponibile anche il testo integrale dell’Avviso.

Se rappresenti un Ente pubblico che ha immobili da valorizzare o un’Organizzazione giovanile del Terzo Settore che vuole proporre un progetto, ti consigliamo di consultare la sezione Come Partecipare per approfondire le modalità di candidatura.