Spazi

Casa natale Giovanni Bovio

Palazzina storica, su tre livelli nel centro storico della Città. Comune di Trani - Stemmainserito da Comune di Trani

Bando scaduto

Scaduto il 14.03.24
Non puoi più candidare un progetto per questo spazio: il bando è scaduto. Scarica bando
Via Mario Pagano 78 angolo Via S. Agostino n. 2
Trani
344 mq
di cui 268 al coperto
7 locali

Ambiti di intervento prioritari

  • Attività culturali, artistiche di interesse sociale, editoria e volontariato
  • Attività educative, di istruzione, formazione professionale
  • Attività turistiche di interesse sociale, culturale
  • Interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio

Allegati

Restrizioni all'accesso

L'immobile, essendo inserito in un edificio storico, risulta accessibile e fruibile da persone affette da disabilità unicamente al piano terra.

Prescrizioni per la manutenzione

Con riferimento alla "Casa natale Giovanni Bovio" non sussistono limiti agli interventi di manutenzione realizzabili, ma si applicano le generali prescrizioni normative di cui al D. Lgs. n.42/2004, nonché le prescrizioni dettate dalla Soprintendenza all’esito dell’esame dei progetti di intervento sul manufatto.

Prescrizioni per attività

L’immobile è idoneo per utilizzo abitativo o similare e compatibili con quello di pubblico interesse.

21 febbraio 2024 Open day

In questa giornata sarà possibile visitare liberamente lo spazio e incontrare un referente dell'Ente proponente.

Vedi dettagli
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15488
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15490
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15493
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15492
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15491
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15578
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15580
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15575
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15576
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15579
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15489
  • Casa natale Giovanni Bovio - Foto #15577

Descrizione generale dello spazio

L’immobile di proprietà comunale, denominato “Casa natale Giovanni Bovio” è sito nel centro storico di Trani e posizionato ad angolo tra Via M. Pagano e Via S. Agostino. È composto da un unico compendio edilizio indipendente ed autonomo. L’immobile si compone di complessivi 7 vani. La distribuzione interna degli ambienti interni può così riassumersi: piano terra: ingresso/zona di interscambio, stanza 1 e WC; piano primo: stanza 1, stanza 2 e stanza 3; piano secondo: stanza 1, stanza 2 e stanza 3. L’immobile è dotato di servizi igienici (water, bidet, lavandino e doccia). È altresì dotato di: tutti gli impianti (elettrico, idrico, fognario e di climatizzazione), infissi in legno, porte interne in legno, pavimentazione in parquet ed in gres porcellanato, rivestimento dei servizi igienici con piastrelle in ceramica. Attualmente l’immobile è disabitato. La sua destinazione d’uso è di tipo abitativo (categorie catastali A3, A4 e A5).

Contesto territoriale e sociale

Il bene è collocato nel cuore del centro storico della Città di Trani, posizionato in un quartiere in continua trasformazione, già oggetto di importanti interventi di riqualificazione e rigenerazione urbana, animato da una comunità eterogenea fatta di vecchi e nuovi abitanti con diversa estrazione sociale, etnica e religiosa. Lo spazio si interpone tra alcuni dei più importanti luoghi di cultura della Città: l’auditorium “San Luigi”, che accoglie manifestazioni culturali e seminari; il palazzo delle arti “Palazzo Beltrani”, centro culturale polifunzionale, casa di mostre ed eventi culturali; la biblioteca comunale “G. Bovio”, con tutto il suo patrimonio bibliografico, nonché una scuola elementare, un centro di aggregazione giovanile, una parrocchia e i principali monumenti della Città.

Stato di sicurezza, salubrità e igiene

Le condizioni di salubrità ed igiene degli ambienti sono buone. In primo luogo, l’intero edificio si presenta solido e non compromesso nella sua staticità; anche la facciata esterna ed il solaio di copertura si presentano integri. Ciò rende l’immobile resistente all’azione degli agenti atmosferici e fa sì che internamente non sia interessato da fenomeni infiltrativi. Tutte le pareti interne, intonacate e tinteggiate, appaiono integre ed in buono stato conservativo. Anche la pavimentazione di finitura si presenta integra e calpestabile. Le condizioni igieniche dell’immobile sono buone. In tutti gli ambienti c’è almeno una finestra apribile (in alcuni è presente anche un balcone) che garantisce il ricambio dell’aria; tutte le stanze sono adeguatamente illuminate da luce naturale diretta; l’edificio è adeguatamente isolato. Soltanto lo spazio riservato ai servizi igienici ha riportato in parte danni a causa di violazioni abusive all'immobile da parte di terzi e richiede la sostituzione di pezzi sanitari e un intervento di manutenzione ordinaria.

Punti di forza e criticità

  • Prossimità a luoghi e beni culturali
  • Capacità di intercettare flusso turisti
  • Presenza di più stanze per diverse attività
  • Da arredare
  • Necessita di interventi di manutenzione ordinaria
  • Accessibilità limitata per i diversamente abili

Fruibilità dello spazio

Data la posizione dell'immobile in pieno centro storico, lo stesso non è direttamente dotato di aree destinate a parcheggio, nè privato nè pubblico, in quanto la zona è sottoposta a traffico limitato. Tuttavia, è dotato di marciapiedi per i pedoni ed è raggiungibile sia a piedi che in auto, parcheggiando nei pressi del Castello Svevo e della Cattedrale, situati nelle sue immediate vicinanze. L'immobile, inoltre, può essere raggiunto da chiunque usufruendo dei mezzi di trasporto pubblico.

Obiettivi e compartecipazione dell'Ente

L'Ente comunale intende fare della “Casa natale Giovanni Bovio” un centro di supporto per i processi di trasformazione della Città e di promozione/diffusione della cultura urbana; un luogo di aggregazione giovanile, in cui tenere incontri tematici, realizzare progetti e svolgere attività laboratoriali finalizzati all’attivazione di processi di partecipazione legati alla cura del territorio, alla sostenibilità ambientale, al turismo sostenibile, alla strategia della rigenerazione urbana. La compartecipazione dell'Ente comunale consiste nella concessione dello spazio pubblico esterno all'immobile, nel supporto logistico nell’organizzazione e pubblicità delle attività da co-progettare e nella realizzazione di interventi di manutenzione straordinari sull’immobile, qualora necessari.

Questo spazio non è più disponibile

I termini per le candidature sono scaduti alle ore 12:00 del 14 marzo 2024

5 candidature pervenute per questo spazio

  • Asteria Guest&Artist house Asteria Space ETS
  • Casa della Musica Turenum Associazione culturale e musicale hermes - ets
  • Tutti a casa…(Bovio) i Giovani la Storia il Futuro Delfino Blu odv
  • Opificio Ricreativo RicreApulia: Ricreando Apulia APS (RicreApulia APS)
  • La.M.Po (Laboratorio Multimediale Polifunzionale) A.P.S. Crocevia dei Mondi
I componenti della commissione di valutazione sono stati individuati mediante sorteggio pubblico che si è tenuto presso la sede di ARTI il giorno 22/04/2024 alle ore 11:00.
Commissione: Vittorio Palumbo, Francesco Gaglianese, Antonella Marlene Milano.
Altri bandi
  • In scadenza
    Chiesa della Madonna di Costantinopoli, anche detta Chiesa dei Diavoli - Foto di copertina Vai alla scheda »
    Chiesa della Madonna di Costantinopoli, anche detta Chiesa dei Diavoli Fra il borgo e il mare, si inserisce il complesso della Chiesa dei Diavoli
    Tricase (LE), 2085 mq