Spazi

Località Madonna di Belmonte

Area verde con servizi igienici in C.da Belmonte lungo il Tratturo Magno L'Aquila-Foggia inserito da Comune di San Paolo di Civitate

Bando in preparazione

Come da D.D. della Sezione Politiche Giovanili della Regione Puglia n. 31 del 20 aprile 2020, il bando in preparazione per questo spazio sarà pubblicato entro il 15 giugno 2020, salvo ulteriori disposizioni governative per l'emergenza Covid-19.Per informazioni dettagliate sulla partecipazione, consulta la nostra guida. Come partecipare
Strada vicinale di Belmonte
San Paolo di Civitate (FG)
10010 mq
di cui 10 al coperto
1 locale

Ambiti di intervento prioritari

  • Agricoltura sociale
  • Attività culturali, artistiche di interesse sociale, editoria e volontariato
  • Attività turistiche di interesse sociale, culturale
  • Cooperazione allo sviluppo
  • Interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio
  • Salvaguardia e miglioramento dell’ambiente e dell’utilizzo delle risorse naturali, attività di protezione civile

Allegati

Restrizioni all'accesso

Nessuna

Prescrizioni per la manutenzione

Nessuna

Prescrizioni per attività

Nessuna

Descrizione generale dello spazio

Il comune di San Paolo di Civitate dispone di un interessante patrimonio agricolo ed ambientale. Tra questo rientra sicuramente l'area verde localizzata in prossimità del paese (particelle n. 35, 36, 37 e 38 del foglio n. 34 visibili nell'allegato "pianta quotata") al lato del tratturo Regio L'Aquila-Foggia (denominato anche Magno per la sua rilevanza) nei pressi della Cappella dedicata alla Madonna di Belmonte (quest'ultima non oggetto di affidamento in comodato per Luoghi Comuni). Qui si estende un'area nuda e pianeggiante di circa 1 ettaro (part. 38), spazi verdi attrezzati di panchine e delimitati da staccionate in legno (part. 35), lo spazio esterno circostante la Cappella interamente in cemento armato ed i servizi igienici (part. 36 e 37). L'intero complesso si presta alla realizzazione di attività di interesse sociale, ambientale e collettivo.

Contesto territoriale e sociale

Il contesto territoriale è di rara bellezza e suggestione: connotazione essenziale dell'andamento orografico tipico di un paesaggio prossimo alla costa contraddistinto da una conformazione di bassa collina, sub pianeggiante. Il luogo riveste un importante ruolo sociale: collega infatti due paesi del Tratturo Magno, il molisano Belmonte del Sannio e il pugliese San Paolo di Civitate, tra l'altro gemellati. Si narra che i pastori transumanti provenienti dall'Abruzzo portassero un quadro della Madonna per garantirsi protezione durante la permanenza in Puglia. La festa in onore della Madonna di Belmonte, che si svolge ogni anno nel mese di maggio, è ancora oggi occasione di incontro e di scambio tra le due comunità gemellate dal Tratturo e dalla fede Mariana. La Cappella (recentemente ristrutturata) è interessata dal culto religioso e dalla celebrazione delle Sante Messe soltanto per alcuni pomeriggi durante il mese in cui ricorrono i festeggiamenti solenni della Madonna di Belmonte. Durante il resto dell'anno, l'area non è molto frequentata se non dagli amanti dello sport all'aria aperta e da gruppi/famiglie che utilizzano gli spazi verdi attrezzati di panchine che si trovano davanti la Cappella.

Stato di sicurezza, salubrità e igiene

La maggior parte dello spazio è esterno ed adibito a verde. Sull'area insiste solamente un piccola struttura destinata a servizi igienico-sanitari. Il terreno della particella n. 38 è provvisto su due lati di recinzione metallica, mentre sugli altri di delimitazioni naturali in parte spontanee e in parte costituite da alberi piantumati che circoscrivono chiaramente la zona di interesse. Lo spazio antistante alla Cappella è in cemento armato come pure l'area retrostante, che consente un comodo accesso ai suddetti servizi igienici. Quest'area non è dotata di coperture e ben si presterebbe per l'eventuale installazione da parte delle organizzazioni giovanili di una tenso-struttura utile allo svolgimento delle attività anche nei mesi invernali. Ritornando ai servizi igienici, questi hanno accesso indipendente che insiste sulla particella n. 36, delimitata su tutti i lati da recinzione metallica e avente accesso attraverso un cancello in ferro dalla strada vicinale di Belmonte.

Punti di forza e criticità

  • ottima accessibilità
  • in prossimità del centro abitato
  • luogo di interesse storico,culturale
  • carenza di manutenzione
  • carenza di percorsi di sensibilizzazione
  • carenza di spazi coperti

Fruibilità dello spazio

L'area individuata è collocata a circa Km 2 dal centro urbano ed è facilmente raggiungibile sia a piedi che con i mezzi. Dispone di uno spazio antistante dedicato alla sosta e di una zona pedonale corredata di panchine e alberi.

Obiettivi e compartecipazione dell'Ente

L'Ente si impegna a consentire i sopralluoghi nell'area finalizzati alla migliore conoscibilità degli spazi candidati. Allo stesso tempo, si impegna a ripristinare il lavabo attualmente non presente nel bagno dedicato alle persone diversamente abili. Infine, l’Ente è in possesso di attrezzatura agricola e della dotazione necessaria per la coltivazione e l’irrigazione del terreno messo a disposizione (particella n. 38), qualora si dovessero co-progettare attività legate all’agricoltura sociale. L'obiettivo principale dell'Ente consiste nell'offrire ai giovani la possibilità di mettersi in gioco attraverso la realizzazione di progetti innovativi a partire dalla rivalutazione di uno spazio poco utilizzato rispetto al potenziale che potrebbe esprimere. Sostenere le organizzazioni giovanili nei processi di valorizzazione degli spazi pubblici al fine di migliorarne la fruibilità a beneficio dell'intera collettività è un altro obiettivo dell'Ente, in coerenza con le proprie linee politiche di mandato.

Ti interessa questo spazio?

Torna a consultare questa pagina, il bando sarà pronto a breve

La pubblicazione del bando è attesa entro il 15 giugno 2020

Altri bandi
  • Attivo
    Vai alla scheda »
    Palazzo Marchesale Belmonte Pignatelli
    Porzione a piano terra del Palazzo Marchesale 'Belmonte Pignatelli'
    Galatone (LE), 92 mq